Dott.ssa Krizia Casini

Biologa Nustrizionista

La Dottoressa Krizia Casini si è laureata in Dietistica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Pisa nel 2010 e ha frequentato durante il corso di laurea un tirocinio curriculare presso l’ospedale Universitario di Cisanello.

Ha conseguito la laurea Magistrale in Scienze della Nutrizione Umana presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze nel 2012 e ha frequentato durante il corso di laurea un tirocinio curriculare presso l’Azienda USL 12 di Viareggio.

Ha un Master triennale con diploma di Counsellor Professionista ad orientamento Analitico Transazionale e Indirizzo Nutrizionale conseguito presso la scuola Performat Salute nel 2015. Nel master ha approfondito la cura e il trattamento dei disturbi del comportamento alimentare con il Dott. Giovanni Gravina e la dietista del Centro Arianna di Pisa Dott.ssa Loretta Pennacchi.

Si occupa regolarmente di  Progetti di Educazione Alimentare nelle scuole di Lucca                                                (Istituto Comprensivo Lucca 2 – Scuola media Leonardo Da Vinci-Chelini ) e ha partecipato al progetto nazionale di Educazione Alimentare per le Scuole Primarie  “Noi e il cibo: salute, ambiente e territorio” promosso dall’ ABNI (associazione biologi nutrizionisti italiani) con la collaborazione della CIA di Pisa (confederazione italiana agricoltori) nell’Istituto Comprensivo G.B Niccolini (San Giuliano Terme). Ha collaborato inoltre al Progetto Okkio alla Salute: sistema di sorveglianza su alimentazione e attività fisica nei Bambini della scuola primaria.

Ha partecipato a numerosi congressi e corsi specifici sui disturbi del comportamento alimentare e obesità.

È iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi Sezione A (n° AA_068198) dal 2013.

Collabora con l’Associazione A.C.C.A. LUCCA dal 2019 e svolge l’attività di Biologa Nutrizionista come libera professionista nel suo studio di Lucca (Studio Equilibrio).

Contatta Krizia

Compila il form

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.