Associazione per la Cura del Comportamento Alimentare

Tag: firmatos

testimonianza - la posta di acca lucca

Come aiutare?

Ultimamente vi faccio tante domande, lo so, ma mi piacerebbe che questo blog diventasse una occasione per scambiarci idee ed esperienze. La domanda di oggi è: come si può aiutare qualcuno che non vuole essere aiutato?
Come può un genitore, un fratello o un amico far vedere il pericolo a chi non lo vede?

informazione e disinformazione associazione acca lucca onlus

Informazione e disinformazione

Il primo ostacolo è sempre vincere la diffidenza della gente. Secondo ostacolo: vincere la disinformazione.

Buon compleanno, ACCA Lucca!!!

Forse in tanti crediamo che il sol fatto di fare volontariato o di collaborare con un ente benefico sia proprio di persone buone; io, in realtà, credo che essere un volontario ci renda migliore nella misura in cui ci insegna ad ascoltare. Ad ascoltare davvero, a sentirci vicini, a rispettare l’altro.

Forum

Viviamo sicuramente in una società improntata su certi canoni, ma cosa si può considerare stimolante? E perché?

In ricarica

“Buone vacanze, amici di ACCA. Spero vi manchi un po’ #firmatos. Ci rileggiamo il 27!”

Giù la maschera

“Ciò che mi spaventa di più è che per essere giudicati positivamente, siamo disposti a tutto. Anche a farci male. Anche a stare male”.

Segnali

“chissà quali segnali ho dato io. Non me lo ricordo più (…). Non ho soluzioni, non ho consigli. So che i segnali ci sono..”

Rotondità

“non siamo nuovi a leggere sui giornali titoli che etichettano in modo o più o meno entusiasta o più o meno offensivo i corpi delle donne (…). Ma quando questo tocca l’influencer italiana più famosa del mondo, la storia cambia”

Il Bacio

“come sarebbe bello se dare un bacio a se stessi fosse un apostrofo rosa tra le parole ‘mi perdono’. E voi ci riuscite?”

Lavori in corso

stiamo lavorando per voi! (…) Raccontateci di voi a lapostadiacca@associazioneaccalucca.it

The Girl from Malawa

“Conoscete la pagina @worldpressphoto? Pochi giorni fa ha pubblicato gli scatti di una giovane reporter, @mariehaldphoto, che in una struttura residenziale del sud della Polonia, ha incontrato Delle ragazze che soffrono di disturbi alimentari. Vi invito a guardarle perché..”

Essere un Volontario

“sapete, non si “fa” il volontario. Si “è” un volontario”